COMUNICATO DEL PRESIDENTE

Costernati, apprendiamo da un comunicato stampa a nome dei due neo eletti nel CdA de La Guardiense: Benevento Abele e Parente Giuseppe, che viene riportata all’attenzione dell’opinione pubblica una informativa assolutamente riservata, data dal Presidente- riconfermato-Domizio Pigna, nel corso della seduta d’insediamento del nuovo CdA. Il Presidente Pigna, infatti, nel suo discorso di insediamento si è, tra l’altro soffermato, sulle interlocuzioni che stanno intervenendo con la ASL territoriale in merito alla possibilità che la struttura aziendale possa ospitare un Centro Vaccinale al servizio del territorio. Data la delicatezza del percorso da intraprendere e la fase assolutamente istruttoria dell’eventuale processo d’insediamento si depreca, con fermo rammarico, il comportamento a dir poco superficiale dei citati Consiglieri neo eletti.
Circa l’istanza, presentata dagli stessi in merito al perseguimento di una “Certificazione territoriale di sostenibilità”, nella stessa seduta, il Presedente Pigna, ha precisato che l’azienda, dotandosi del rigido disciplinare di produzione imposto dalla certificazione SQNPI (Sistema Qualità Nazionale di Produzione Integrata) del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, ha ottenuto, come PRIMA AZIENDA IN CAMPANIA, tale certificazione di sostenibilità, già dal 2018, per le uve doc. Riscontrabile facilmente dal bollino con l’ape, presente sulle nostre bottiglie. Il Presidente ha, inoltre, evidenziato che l’azienda è pronta anche ad avviare la fase di mantenimento della certificazione, realizzata attraverso l’adesione al “Sistema di monitoraggio della sostenibilità”, curato dalla Rete Rurale Nazionale, con una imminente sperimentazione che coinvolgerà almeno 100 soci.
La Guardiense è un’azienda che ha fatto della sostenibilità ambientale il suo modo d’essere, non a parole, ma sui fatti. I fatti sono sempre complessi e si possono affrontare solo grazie alla conoscenza. Su questo possiamo dichiarare con assoluta serietà e autorevolezza che non siamo secondi a nessuno.
Si chiede, pertanto, di continuare, nel solco tracciato in questi anni, di procedere solo attraverso una comunicazione ufficiale.